4077 visitatori in 24 ore
 232 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro





Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Il marito di Elena

Cesare Dorello è un giovane buono e studioso rimasto orfano di padre che studia legge all'università di Napoli con (leggi...)
€ 0,99


Merlino

Io dico no!

Introspezione
Mi convinsi di poter fare senza
e le labbra dissero fandonie,
perché il cuore gridava la paura.
E solo contai i giorni, di anni
che finirono senza estati.
Le festanti giovinezze
m’accusarono di stoltezza
e il sorriso di un bambino
m’arrossì di vergogna.
Io, preda, cacciai mille tori
e a mani nude sconfissi le pungenti corna.
Fui lacerato da rose che senza spine
cantarono le mie pene agli erranti ciechi
che lodavano la bellezza.
Sperperai ogni tesoro accumulato
e svuotai il cuore d’ogni riserva,
baciando arido le mura del pianto.
La carne rimase fedele alla promessa di vendetta
e gli occhi si riempirono dello schifo.
-Purpureo il lenzuolo, denunciava l’assassinio-



Merlino 30/07/2016 00:34| 5| 627

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«La fede è cosa seria e 'pesante'. In un 'attimo' di panico pur di non ammettere certe disfatte si fa pensiero che è meglio rinunciarvi, e così apostatando si pensa d'essere liberi. Dalla galera poi per uscirne ci si uccide, per non pensare!»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«un verseggio molto bello che tratta un tema delicato e sentito... coinvolgente ed apprezzata un mettere a nudo i nostri pensieri quando si tratta di parlare di fede, bravo l'autore al quale porgo il mio plauso»
Club Scriverecarla composto (06/08/2016) Modifica questo commento

«Esiste anche solo nel titolo tutta la forza che uno può pensare e per la quale ogni giorno combattiamo – un rendersi conto che non possiamo vivere senza una meta – la vergogna è bene lasciarla da una parte, altrimenti quel che vorremmo potrebbe prendere un’altra strada. Si cela negli ultimi tre versi un grande insegnamento.»
Club ScrivereBerta Biagini (30/07/2016) Modifica questo commento

«Quali sono i limiti di uno che crede? Possa essere la religione o qualsiasi altra cosa esistente. Credere significa anche capire ciò che è bene e male, avere l'intelligenza di non superare i propri confini, perché non è bene tutto ciò che luccica... potrebbe essere il riflesso del male. Ottimo testo, profondo, intrigante, ben sviluppato. Grandi riflessioni da un poeta sempre attento ai fatti della vita.»
Club ScriverePagu (30/07/2016) Modifica questo commento

«Impossibile non restare affascinati da pensieri così intensi e intimi. Un sentire profondo che solo un'anima vigile e sensibile può percepire. Pensieri che vanno letti con attenzione per soffermarsi sui tre versi finali che sono l'essenza dell'intera Poesia... un verseggiare attento e originale che cattura e coinvolge come per ogni opera del sensibile Autore...»
Giacomo Scimonelli (30/07/2016) Modifica questo commento

«La fede e'fiducia, spesso la viviamo come una necessità' un bisogno di credere in qualcosa di fondamentale eppure credere risulta difficile perché la stessa vita è'difficile e le risposte contraddittorie, in ogni caso non saremo liberi, la mente veste pesanti catene. Apprezzata.»
Antonella Garzonio (30/07/2016) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Introspezione
Il lino sgualcito
Mi persi in un monastero
Perdersi per ritrovarsi
Io dico no!
La penna e ogni inchiostro
La stanza coi mobili

Tutte le poesie





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it