4137 visitatori in 24 ore
 200 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro





Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

I Rusteghi

"I Rusteghi" sono quattro cittadini veneziani del medesimo stato, della stessa fortuna e di ugual carattere: (leggi...)
€ 0,99


Merlino

Supplica

Sociale
La tua mano sia la casa di quei bimbi
e gli angeli le tue carezze
sulle loro guance bagnate dalla paura.
Ascolto il canto della notte, dei Navaho, che
mi trasporta su monti che conobbi, la tristezza!
-l’inferno sembra prendere possesso, la rabbia!
E mentre il sangue gli brucia dentro
le madri gridano la loro paura.

Lasciami pregarti per i loro sorrisi,
che lacerano la mia anima,
nelle corsie, di bianchi ospedali,
dipinte di lacrime e di canzoni:

Quelle dell’innocenza, e le bestemmie
di chi non capisce perché attiri sulla croce
la purezza che non conosce perversione.
Le colpe sono di chi ha la ragione
e le pene ammassate sulle fragilità degli infanti.

Venga la beatitudine promessa
a lenire le ferite del danno che distrugge,
venga la consolazione che si aspetta
a baciare quella piaga degli afflitti senza luce.

Fugga qualsiasi rabbia e ogni pretesa,
e scorra latte e miele dove riposano.



Merlino 06/10/2016 18:06| 11| 524

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«Guardare i bambini che soffrono è una delle sofferenze più forti che ci siano. La leucemia è una piaga che vorremo fosse distrutta...»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«hai dato voce ai pensieri di molti, ai dubbi che spesso sono tormento di chi vuole credere, ma nn si spiega il perché di alcune cose- bellissima e profonda, complimenti, sempre!»
Club ScrivereStefania Siani (07/10/2016) Modifica questo commento

«Una poesia toccante e commovente, si vorrebbe che creature innocenti, fragili ed indifese non soffrissero, non esistesse per loro malattia e dolore. Tematica affrontata con grande sensibilità e delicatezza.»
Club ScrivereRosanna Peruzzi (07/10/2016) Modifica questo commento

«Una tematica profonda, importante trattata con bravura e delicatezza... una supplica che arriva al cuore, commuove e coinvolge la mente. Complimenti al poeta per la sua grande ispirazione.»
Club ScriverePagu (07/10/2016) Modifica questo commento

«La sofferenza dei bimbi è una delle piaghe più brutte ...i bimbi non dovrebbero esser toccati da certe malattie soni angeli e non devono soffrite in letti d'ospedale specialmente quando si trattano con cure dolorose che non hanno speranza... commovente anche il primo verso dove il canto navaho vuol portare vi a la tristezza... mi unisco a questa supplica con tutto il cuore»
Club Scriverecarla composto (07/10/2016) Modifica questo commento

«"Venga la consolazione che si aspetta", una "supplica" di carattere sociale stilata con maestria per sottolineare ed evidenziare il dolore e la sofferenza dei bambini come precisato nella nota. Elogio per il tema trattato con alta sensibilità.»
Club ScrivereGiovanni Ghione (06/10/2016) Modifica questo commento

«Poesia di grande impatto per il tema affrontato . La malattia che colpisce i bimbi, quelle anime pure e innocenti e quel sentimento d'ingiustizia di cui l'autore si fa partecipe . Riferimento al verso" le bestemmie di chi non capisce chi attiri sulla croce, la purezza che non conosce perversione." L'autore dà voce alle anime sconsolate, le quali urlano il dolore di una perdita così ingiusta. La chiusa, struggente, è un invito a ritrovare la pace dentro sè.»
Club ScrivereJosiane Addis (06/10/2016) Modifica questo commento

«È lacerato l'animo nel pensare ai numerosi bambini, che colpiti da inguaribili malattie, come la leucemia, devono subire trattamenti sanitari dolorosi, che non sempre portano risultati positivi. Valente il Poeta nel suo straordinario versificare ...elevata espressività dai toni delicati e soffusi con emozioni e sensazioni molto avvertite da un animo sensibile come quello del Nostro Autore. Il mio elogio e stima per il tema trattato e per lo stile impeccabile.!»
Club ScrivereAnna Di Principe (06/10/2016) Modifica questo commento

«Ovviamente la poesia è commovente, ma lo è di più la realtà di cui parla la poesia. Un gran bel testo. Complimenti.»
Umberto De Vita (06/10/2016) Modifica questo commento

«L'incolpevole sofferenza dei bambini! Sono lacrime di rabbia e di dolore ogni verso del valente poeta. Si avverte la sofferenza, contagiosa in questa forma inquietante di vita di oggi. Indifferentemente passa ogni cosa, un'eco che rimbomba e riverbera nei nostri cuori fino all'afflizione per tanto male procurato anche dalla ignavia di chi potrebbe e non fa. Una lirica che tocca il sociale ma che investe l'amore, l'amicizia la spiritualità tanto è ben confezionata. Il mio sincero elogio. Segnalo con piacere.»
Club ScrivereLuciano Capaldo (06/10/2016) Modifica questo commento

«Intensa preghiera a cui nulla manca se non l'unirsi nella commozione e nella richiesta perché è vero, quando le pene sono pagate dai bambini lo strazio è immenso»
Club ScrivereWilobi (06/10/2016) Modifica questo commento

«Leggendo questi versi mi sono commosso... il Poeta è riuscito a trattare con dolcezza ed incisività un argomento particolare... non riesco ad aggiungere altro... ma voglio segnalare questi versi:
''Lasciami pregarti per i loro sorrisi,
che lacerano la mia anima,
nelle corsie, di bianchi ospedali,
dipinte di lacrime e di canzoni...''...la sensibilità del nostro bravo Autore vive in questa Supplica commovente...»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (06/10/2016) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Sociale
Discriminazioni
Supplica
Preghiera ad Allah
Cento, mille e uno (Borsellino, Falcone, Puglisi e altri...)

Tutte le poesie





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it